glossario


Nel Glossario che segue (collegato al sito: www.dottorcandido.com ) sono raggruppati e descritti tutti i termini più frequenti, inerentemente alle malattie vascolari e venose.

A   C   D   E   F   I   L   M   N   O   P   R   S   T   U  




ACROCIANOSI
Colorito cianotico delle estremità: compare nella giovane età, prevalentemente tra le ragazze, spesso associato ad un aspetto marmoreo della cute (livedoreticularis).

ACROSINDROME
Sindrome delle estremità, spesso associata ad acrocianosi.


AGENESIA VALVOLARE
Anomalia fisiologica caratterizzata dall’assenza di valvole venose, già dalla nascita.

 


ANESTESIA (NELLA MALATTIA VENOSA)
Esistono varie tipologie di anestesie, abbinate agli interventi venosi; eccone alcune :

- l’anestesia per tumescenza è un’anestesia locale praticata lungo il tragitto delle vene da trattare (si utilizza sia per gli interventi mediante il laser, sia per la chirurgia mini-invasiva). Permette l’immediata ripresa della mobilità, appena termina l’intervento chirurgico.

- altre anestesie come: la rachi-anestesia o la peridurale, si effettuano nella schiena; la prima, iniettando direttamente nel rachide una soluzione anestetica che provocherà la temporanea perdita di sensibilità e mobilità dell’arto (o di entrambi gli arti inferiori), per la durata di qualche ora.


ANGIODISPLASIA CONGENITA
E’ costituita da un gruppo di malformazioni vascolari.

ANGIOLOGIA
E' la scienza che studia le malattie dei vasi, dal punto di vista medico.


ANGIOMA
E' una malformazione vascolare congenita, che può avere localizzazioni e forme differenti, sia all’esterno che all’interno del corpo umano.

Un angioma può essere superficiale o profondo e può associarsi a fistole arterio-venose.

Parecchi bambini nascono con angiomi che però nel 95% dei casi scompaiono entro il primo anno di vita.


ANGIOMA RUBINO
Gli angiomi rubino sono piccole formazioni vascolari lenticolari che aumentano con l’età.

Rispondono molto bene alla fotocoagulazione mediante il laser, che, infatti, è il trattamento più veloce ed efficace (si effettua senza anestesia).

Sia i trattamenti laser che elettrocoagulativi eliminano le lesioni in atto, ma non ne impediscono la comparsa di nuove.

Il paziente comunque, eliminandone di volta in volta non rischierà mai di ritrovarsi un giorno, pieno di puntini rosso scuro.


ANGIOMA PIANO
Gli angiomi piani (o macchie di vino) sono malformazioni capillari congenite che si presentano alla nascita come macchie cutanee, lisce, di colorito rosa-rosso. Questo fenomeno colpisce lo 0,5% dei neonati.

Tali macchie possono localizzarsi in ogni distretto cutaneo (ed anche sulle mucose orali o genitali), ma sono molto più frequenti sul volto (circa il 60% dei casi).

Non regrediscono mai spontaneamente, anzi: col tempo aumentano la loro grandezza proporzionatamente al corpo della persona che cresce.

ANGIOMATOSI
E' rappresentato da conglomerati di angiomi.



ANGIOGRAFIA
Esame radiologico che si effettua iniettando un prodotto di contrasto e permette di visualizzare tutto il sistema vascolare, sia venoso che arterioso.

ANGIONEUROSI
E' una malattia disfunzionale delle arterie (vasculopatia), provocata da alterazioni del sistema neurovegetativo (acrocianosi, eritrocianosi, atrofia di Sudeck, Raynaud).

ANTICOAGULANTI
Sono sostanze che assunte per via orale o per via iniettiva, rendono il sangue fluido ed incoagulabile.

ANTITROMBINA III
E' una proteina del plasma: il suo ruolo è coagulante; inoltre inibisce la trombina
ed attiva il fattore X.

L’eparina è in grado di inibirla.

ASVAL

Ablation Selective Des Varices sous Anesthesie Locale.

Trattasi di una tecnica chirurgica innovativa di tipo selettivo, mirata ad asportare solamente le varici oramai irrecuperabili, preservando al massimo ed ottimizzando il sistema venoso superficiale.

Le vene malate vengono asportate con dolcezza (attraverso microincisioni: nessuna sutura), preservando: sia la safena (se è possibile), sia le vene recuperabili.

L’anestesia è praticata con anestetici locali diluiti (vedere: anestesia per tumescenza) e si camminerà da subito.

Ematomi e dolori post operatori saranno ridotti al minimo.
La convalescenza sarà rapida (da 2 a 8 giorni), con l’uso di sole calze elastiche.



ATROFIA BIANCA
E' una zona cutanea bianco-avorio, leggermente depressa che compare poco prima di un’ulcera.

 

Share by: