CAUSA DELLE VARICI

Il compito delle vene, è di far risalire il sangue verso il cuore.

Ogni vena è corredata da valvole, atte a facilitarne il ritorno.

Quando le vene non suppliscono a tale scopo, il sangue all’interno di esse, scendendo verso i piedi non risale più; conseguenza di tale stasi è la comparsa delle varici.

Dilatazione e cedimento delle pareti venose rendono inefficienti le valvole. Conseguentemente a ciò, il senso del sangue s’inverte (riflusso), per andare a ristagnare nel sistema venoso superficiale (le safene) provocandone a lungo andare lo sfiancamento globale.

La malattia varicosa colpisce il 70% della popolazione adulta.

In base alla loro origine (patogenesi), le varici si possono classificare in 3 categorie:

VARICI PRIMITIVE

le varici primitive

Prevalgono, tra il sesso femminile, in un rapporto di 3 a 1.

La trasmissibilità è provata nell’ 85% dei pazienti portatori di varici.

La Gravidanza, sovrappeso, sedentarietà, stazionamento prolungato in posizione eretta o peggio, seduta; l’esposizione al calore, sono fattori eventualmente aggravanti della malattia.

Share by: